Imperia2

Voglia di focaccia ligure allo zafferano?

Lo scorso marzo Zafferano 3 Cuochi è stato protagonista di un evento culinario per festeggiare l'inizio della commercializzazione delle bustine di 3 Cuochi all'interno dell'Emporio Carli di Imperia. Per l'occasione lo chef Augusto Celata ha messo a punto alcune ricette della tradizione ligure "tingendole" di giallo zafferano, ideali per un pranzo veloce adatto alla stagione estiva. Eccole in esclusiva per voi:

- FOCACCIA  LIGURE  CON ZAFFERANO E PROFUMO DI GORGONZOLA

- TROFFIE  DORATE  SU VELLUTATA  DI  PESTO

- RISOTTINO  CON  ZUCCHINE  FRITTE

- INVOLTINO  DI  SOGLIOLA,  OLIVE  E  CREMA  DI  ZAFFERANO

- TORTA  DI  MANDORLE  E  ZAFFERANO

 

FOCACCIA  LIGURE  CON ZAFFERANO E PROFUMO DI GORGONZOLA

Per l’impasto:

G       250   farina bianca

“        150   acqua appena tiepida

“          15   lievito di birra

“          30   olio d’oliva

“            4   sale fino

n           1   bustina di zafferano 3 Cuochi

 

Per la rifinitura:

g        100   gorgonzola cremoso

“          25   olio d’oliva

“          20   acqua

n           1   bustina di zafferano 3 Cuochi

pizzico di sale

 

Preparazione dell’impasto: Sciogliere bene il lievito di birra nell’acqua leggermente tiepida, quindi mettere tutti gli ingredienti sulla spianatoia o nell’impastatrice e lavorare bene, (senza scaldare troppo l’impasto), fino a quando sarà perfettamente liscio ed elastico. Coprire e lasciar lievitare per almeno 1 ora a temperatura ambiente.

Preparazione della focaccia: Ungere bene una teglia da forno, stendervi la pasta e allargarla con le mani, lasciandola poi riposare una decina di minuti prima di schiacciarla con la punta delle dita.

Cospargere la pasta con del sale mezzo fine  e bagnarla con un’emulsione fatta con l’olio, l’acqua e lo zafferano (che andrà a depositarsi negli avvallamenti formati dalla punta delle dita, creando quell’effetto “umido”).

Cottura della focaccia: Passare subito in forno già molto caldo a 240/250° (se termo-ventilato a 220°) per circa 15/20 minuti, ( secondo lo spessore della teglia, della pasta e il tipo di forno).

Appena comincerà a dorare, distribuirvi sopra il gorgonzola a ciuffetti e terminare la cottura. (A cottura ultimata, la focaccia sarà dorata, croccante e ancora con dell’olio in superficie, apparentemente in eccesso, ma che si assorbirà subito,  appena  la focaccia comincerà ad intiepidire). Servire appena sarà tiepida.

 

TROFFIE  DORATE  SU VELLUTATA  DI  PESTO

Ingredienti:

g        300   Troffie

“          80   fagiolini

“          80   patate

“        120   pesto

“          80   panna da cucina

“          30   olio extravergine d’oliva

“          20   formaggio grattugiato

n           1   bustina di zafferano 3 Cuochi

sale

Pelare le patate e tagliarle a bastoncini lunghi 3-4 cm., così come i fagiolini. Sbollentare le verdure in acqua leggermente salata per 5 minuti, quindi sgocciolarle. Cuocere le troffie in 600 g di acqua salata e profumata con la bustina di zafferano 3 Cuochi. Nel frattempo, frullare velocemente il pesto con la panna da cucina e distribuire la salsina ottenuta in fondo ai piatti. Scolare le troffie e condirle con l’olio e le verdure, dividerle nei piatti sulla salsina e servirle cosparse di poco formaggio grattugiato.

 

RISOTTINO  CON  ZUCCHINE  FRITTE

Ingredienti:

g        320   riso Arborio o Carnaroli

“        600   brodo leggero

“          30   cipolla tritata

“          20   olio d’oliva

“          40   vino bianco

“          30   burro

“          40   formaggio grana grattugiato

n           2   bustine di zafferano 3 Cuochi

g        200   zucchine

“          50   farina bianca

olio d’oliva per friggere

Imbiondire la cipolla con l’olio, aggiungervi il riso, 1 bust. di zafferano 3 Cuochi e scaldare leggermente prima di spruzzarlo col vino, poi bagnarlo con tutto il brodo bollente. Lasciar cuocere 15-16 minuti, prima di mantecarlo con il burro crudo, il formaggio e lo zafferano rimasto. Nel frattempo, tagliare le zucchine a bastoncini, salarle leggermente e passarle in abbondante farina; togliere quella superflua e friggere in olio d’oliva a 180°. Scolarle, asciugarle e disporle al centro dei risotti appena serviti.

 

 

INVOLTINO  DI  SOGLIOLA,  OLIVE  E  CREMA  DI  ZAFFERANO

G       250   filetti di sogliola

“          60   olive taggiasche denocciolate

“          20   olio evo d’oliva

“          40   vino bianco

“        150   panna da cucina

n           1   bustina di zafferano 3 Cuochi

sale, poco limone e dei fili di erba cipollina

 

Battere leggermente i filetti di sogliola e ripiegarli in tre, con all’interno 1 o 2 olive taggiasche. Disporli in una teglia unta con olio salarli leggermente e bagnarli con qualche goccia di limone e il vino bianco; coprirli e cuocere dolcemente (sul fuoco o in forno), per un paio di minuti. Travasare il fondo di cottura in una padella con lo zafferano e la panna, far addensare leggermente, aggiustando il sapore con sale e pepe. Allargare la salsa sul fondo dei piatti, disporvi al centro i filettino di sogliola e decorare con dei fili d’erba cipollina.

 

TORTA  DI  MANDORLE  E  ZAFFERANO

Ingredienti:

g        180   zucchero

“        140   olio d’oliva delicato

“        100   farina di mandorle ( mandorle in polvere)

“          80   farina bianca

“          80   fecola di patate

n           4   uova intere

“            1   bustina di zafferano 3 Cuochi

“            1   bustina di lievito vanigliato

grattugiata di scorza di limone

Per decorare: zucchero a velo e mandorle (intere o filettate)

Mescolare la farina di mandorle con quella bianca, la fecola e il lievito vanigliato. Sbattere le uova intere con lo zucchero, lo zafferano e la scorza di limone grattugiata fine , quindi incorporarvi  l’olio d’oliva.Con un cucchiaio di legno, amalgamarvi delicatamente le farine, senza mescolare troppo. Versare il composto in una tortiera unta e infarinata e cuocere in forno a 180° per 25-30 minuti, secondo lo spessore e/o il tipo di forno. Togliere la torta dal forno appena sarà cotta e colorata, e, appena tiepida, levarla dallo stampo e lasciar raffreddare completamente. Prima di servirla, cospargerla con zucchero a velo e qualche mandorla intera o a filettino. A piacere, sarà possibile accompagnarla con della panna montata, oppure con zabaione o salsa vaniglia.

 

Imperia1

 

 

 

 

 

 


 


3nob

sear


COMMUNITY


SONDAGGI

Utilizzi il ricettario 3 Cuochi per cucinare?


NEWSLETTER

SCARICA


 

 

 

IL VALORE DEL GUSTO

500 ore di lavoro per raccogliere 150.000 fiori e produrre 1 kg di zafferano!

Scopri di più...